14 Aprile 2024

Su Google puoi fare la ricerca inversa delle immagini: il trucco per riuscirci

  

Hai mai pensato di utilizzare la ricerca inversa delle foto? Si tratta di un trucco fenomenale: ecco a che cosa serve.

Cercare le immagini su Google è una comodità per tante persone. Permette di trovare ogni tipo di contenuto possibile. E senza alcun tipo di limitazione ovviamente. Questo spinge le persone ad utilizzare la funzione di ricerca di Google senza problemi. L’algoritmo è stato migliorato con il passare degli anni, permettendo di accontentare tanti utenti in poco tempo. Il sistema, inoltre, si è esteso anche ad altre applicazioni conosciamo.

Scopri la ricerca inversa delle immagini: ti servirà – Computer-idea.it

Chi fa un lavoro che riguarda il web, la ricerca delle immagini è molto importante. Alcune di queste sono protette dal diritto d’autore, quindi non possono essere selezionate. È necessario fare attenzione a quali vengono scaricate. Il problema è che non tutti conoscono una funzione che possa essere utile in questo caso. Eppure esiste una impostazione che potrebbe aiutare milioni di utenti. Di quale stiamo parlando?

Ricerca inversa dell’immagine, come si esegue e quando va usato: non ne farai più a meno

La funzione in questione è Google Lens, e permette di usare la ricerca inversa delle immagini. Google Lens è uno servizi di Google, ed è anche fra i più usati che ci sia. Grazie a questa funzione è possibile scaricare le foto reali, cioè quelle originali che stiamo cercando. Serve a risalire alla fonte del contenuto. Vediamo in che modo si può fare e quanto può essere utile questa procedura.

Grazie a questa funzione troverai tutte le foto originali che vorrai – Computer-idea.it

Partiamo con il dire che Google Lens è sempre disponibile. Non è una impostazione che deve essere attivata: state tranquilli. Per usarla è sufficiente cliccare con il tasto destro del mouse su una immagine, per poi andare su “Cerca immagine con Google”. Si aprirà una finestra a destra che mostrerà una serie di immagini pubblicate in tante piattaforme. Sopra, però, sarà presente una frase che ci interesserà in maniera particolare.

Ci riferiamo a “Trova fonte dell’immagine”. Verranno mostrati i siti dove è stata pubblicata per la prima volta. Il sito che appare in prima posizione nella lista, di solito, è sempre quello in cui è stata inserita. Così facendo potremo sapere se si tratta di una immagine gratuita, come anche di una foto a pagamento. La funzione è molto utile ed è disponibile per tutti. Grazie ad essa si potranno scaricare le immagini con un margine di sicurezza in più.

L’articolo Su Google puoi fare la ricerca inversa delle immagini: il trucco per riuscirci sembra essere il primo su Computer Idea.