13 Luglio 2024

Non solo videochiamate: X vuole tutto e punta a sostituire le banche

  

Adesso X vuole arrivare a sostituire le banche. Questo è l’ultimo obiettivo di Elon Musk con il suo social network: il piano del tycoon.

Si continua a parlare di rivoluzioni in casa X, con gli obiettivi ambiziosi di Elon Musk che non finiscono mai. Dal suo acquisto record per circa 44 miliardi di Twitter, l’imprenditore ha completamente cambiato faccia all’applicazione social. Molte di queste mosse però si sono rivelate dei veri e propri boomerang, con il sudafricano che adesso vorrebbe addirittura sostituire le banche.

L’ultimo obiettivo del social network – Credits: Ansa Foto – Computer-idea.it

Da quando Elon Musk ha acquisito Twitter sono diverse le novità che hanno sconvolto completamente il social network. Con un’operazione miliardaria, il sudafricano è riusito a prelevare la piattaforma da Jack Dorsey facendola diventare letteralmente il suo costoso giocattolo. L’imprenditore è stato chiaro sin dall’inizio, affermando di voler massimizzare i profitti di Twitter e di dichiarare guerra ai numerosi bot presenti sul social network. La prima mossa sono stati i licenziamenti a tappeto.

Sempre in ottica profitti, Elon Musk ha deciso di mettere a pagamento la tanto agognata spunta blu. Pagando solamente otto dollari al mese sarà quindi possibile ottenere il verificato. Situazione che ha generato non pochi troll, con persone comuni che si sono spacciate per colossi del mondo dell’abbigliamento e dei videogiochi. Allo stesso tempo chi ha sottoscritto un abbonamento ha anche a disposizione delle funzioni speciali, come commentare determinati post. Adesso però l’ultimo obiettivo di X è quello di sostituire le banche.

Elon Musk punta a sostituire le banche con X: il piano

Nonostante i numerosi autogoal, l’unico obiettivo reale di Elon Musk da quando ha acquistato Twitter è quello di creare una super applicazione in grado di sostituire tutte le altre. Il modello da cui prende ispirazione da sempre viene direttamente dalla Cina. Stiamo parlando di WeChat che non solo nel paese orientale è un’applicazione di messaggistica istantanea, ma nel corso degli anni si è trasformato anche in un e-commerce ed in un servizio utile per completare dei pagamenti.

L’ultimo ambizioso piano di Elon Musk – Credits: Ansa Foto – Computer-idea.it

Per farlo il leader del social network X, o se preferite Twitter, ha organizzato una riunione con i dipendenti dell’azienda che aveva come obiettivo di trovare un modo per gestire la vita finanziaria degli utenti entro la fine del 2024. Elon Musk ha quindi spiegato all’assemblea che per pagamenti intende l’intera vita finanziaria di una persona. Quindi se una persona dovrà effettuare una transazione lo potrà fare solo esclusivamente su X. Musk quindi intende portare sul social tutto il denaro, titoli e qualsiasi altra cosa.

In questa maniera, stando all’imprenditore nessuno avrà più bisogno di un conto bancario. La Ceo di X, Linda Yaccarino, ha rivelato che questa grande opportunità potrebbe diventare concreta già nel 2024, definendosi sorpresa in caso contrario. X quindi si prepara ad una nuova era che la porta ben lontana dalla definizione di semplice applicazione di social network e sempre più vicina ad una piattaforma “super app” in grado di gestire diverse aree della vita degli utenti.

L’articolo Non solo videochiamate: X vuole tutto e punta a sostituire le banche sembra essere il primo su Computer Idea.