24 Luglio 2024

Le meraviglie del Webb Telescope al Planetario di Milano

L’ultimo appuntamento di Focus Live 2023 vi porta nello Spazio e vi fa viaggiare nel tempo, grazie alle scoperte e alle meravigliose immagini che ci sta regalando il Webb Space Telescope.
Sabato 2 dicembre alle 21.00 saremo al Planetario Civico Ulrico Hoepli di Milano con Adriano Fontana, astrofisico Inaf che fa parte del team scientifico del telescopio spaziale, per ammirare le foto scattate dal Webb Telescope proiettate in formato maxi sulla volta del planetario e capire la portata delle sue scoperte: com’era l’Universo quando era giovane? Come si formano le molecole della vita tra le stelle primordiali? I buchi neri riescono a influenzare anche le galassie vicine?
Il viaggio nell’Universo verrà facilitato da Fabio Peri, conservatore del Planetario, che muoverà la volta celeste per mostrare la porzione di cielo in cui si trovano, a miliardi di anni luce di distanza, gli oggetti celesti e le scoperte che verranno spiegate e commentate da Fontana.
L’ingresso è gratuito, ma la prenotazione è obbligatoria fino ad esaurimento posti.
Si consiglia di arrivare presso il Planetario 15 minuti prima dell’inizio per agevolare gli accessi in sala. Per ragioni di sicurezza, l’accesso in sala non è consentito dopo l’inizio dell’evento.. L’ospite della serata, Adriano Fontana, è dirigente di ricerca presso l’INAF – Osservatorio Astronomico di Roma, Presidente della Large Binocular Telescope Corporation (Tucson, Arizona, USA) ed è stato docente di Astrofisica Extragalattica all’Università degli studi La Sapienza di Roma.
Fa parte di uno dei team scientifici del Webb Space Telescope.
Lo scopo principale della sua ricerca è ricostruire i processi che hanno condotto alla nascita e alla crescita delle galassie nei primi miliardi di anni della storia dell’Universo, ed allo studio ed applicazione di tecniche innovative di analisi delle immagini.
Dall’agosto del 2022 collabora con Focus con articoli sulla rivista dedicati a James Webb e alle sue scoperte.
.

 Sabato 2 dicembre alle 21.00 l’ultimo appuntamento di Focus Live 2023: al Planetario di Milano con le stelle, galassie e buchi neri visti con gli occhi del Webb Space Telescope. L’ultimo appuntamento di Focus Live 2023 vi porta nello Spazio e vi fa viaggiare nel tempo, grazie alle scoperte e alle meravigliose immagini che ci sta regalando il Webb Space Telescope.
Sabato 2 dicembre alle 21.00 saremo al Planetario Civico Ulrico Hoepli di Milano con Adriano Fontana, astrofisico Inaf che fa parte del team scientifico del telescopio spaziale, per ammirare le foto scattate dal Webb Telescope proiettate in formato maxi sulla volta del planetario e capire la portata delle sue scoperte: com’era l’Universo quando era giovane? Come si formano le molecole della vita tra le stelle primordiali? I buchi neri riescono a influenzare anche le galassie vicine?
Il viaggio nell’Universo verrà facilitato da Fabio Peri, conservatore del Planetario, che muoverà la volta celeste per mostrare la porzione di cielo in cui si trovano, a miliardi di anni luce di distanza, gli oggetti celesti e le scoperte che verranno spiegate e commentate da Fontana.
L’ingresso è gratuito, ma la prenotazione è obbligatoria fino ad esaurimento posti.
Si consiglia di arrivare presso il Planetario 15 minuti prima dell’inizio per agevolare gli accessi in sala. Per ragioni di sicurezza, l’accesso in sala non è consentito dopo l’inizio dell’evento.. L’ospite della serata, Adriano Fontana, è dirigente di ricerca presso l’INAF – Osservatorio Astronomico di Roma, Presidente della Large Binocular Telescope Corporation (Tucson, Arizona, USA) ed è stato docente di Astrofisica Extragalattica all’Università degli studi La Sapienza di Roma.
Fa parte di uno dei team scientifici del Webb Space Telescope.
Lo scopo principale della sua ricerca è ricostruire i processi che hanno condotto alla nascita e alla crescita delle galassie nei primi miliardi di anni della storia dell’Universo, ed allo studio ed applicazione di tecniche innovative di analisi delle immagini.
Dall’agosto del 2022 collabora con Focus con articoli sulla rivista dedicati a James Webb e alle sue scoperte.