5 Marzo 2024

L’aereo anti-turbolenze

Quando si vola, l’incontro ravvicinato con le turbolenze può essere un’esperienza spaventosa o addirittura drammatica: il 31 agosto 2023 un aereo della Delta Airlines decollato da Milano e diretto ad Atlanta ha subito una grave turbolenza durante l’avvicinamento all’aeroporto Hartsfield-Jackson: 11 persone sono rimaste ferite e sono state trasportate in ospedale subito dopo l’atterraggio; a marzo 2023 una persona è morta a causa delle ferite riportate durante una turbolenza su un volo dal New Hampshire alla Virginia. E nello stesso mese diversi passeggeri in viaggio tra Austin a Francoforte sono stati ricoverati in dopo che il loro aereo è stato travolto da una forte turbolenza nei pressi di Dulles, in Virginia.. Start-ul made in Usa. Insomma con le turbolenze c’è poco da scherzare. Ma è possibile eliminarne o ridurne le conseguenze? Ci sta provando una start-up americana, Turbolence Solution, che ha messo a punto una tecnologia in grado di aiutare piloti, passeggeri e aeroplani ad attraversare una turbolenza senza danni.
Il sistema è tutto sommato semplice: quando l’aereo incontra una zona particolarmente burrascosa con forti raffiche di vento provenienti da direzioni diverse, modifica in tempo reale la geometria delle ali così da mantenere la stabilità. Una serie di sensori di pressione montati all’esterno dell’apparecchio recepisce forza e direzione delle correnti e aggiusta dinamicamente la posizione dei flap, del timone e i parametri di spinta dei motori. In questo modo il pilota può mantenere la rotta prevista ed evitare deviazioni, ritardi ed extraconsumi di carburante.. Ali intelligenti. Secondo l’azienda il sistema è in grado di ridurre dell’80% gli effetti delle turbolenze ed è particolarmente adatto ai piccoli aeroplani più sensibili alle correnti, ma può essere utilizzato anche sui grandi velivoli commerciali. La tecnologia è già stata sperimentata con successo su piccoli apparecchi da turismo: obiettivo dell’azienda è ora quello di proseguire le ricerche ed estenderne l’utilizzo per rendere i viaggi in aereo più confortevoli e sicuri..

 

Una start-up americana ha messo a punto un’innovativa strategia per annullare gli effetti delle turbolenze sugli aerei. 

Quando si vola, l’incontro ravvicinato con le turbolenze può essere un’esperienza spaventosa o addirittura drammatica: il 31 agosto 2023 un aereo della Delta Airlines decollato da Milano e diretto ad Atlanta ha subito una grave turbolenza durante l’avvicinamento all’aeroporto Hartsfield-Jackson: 11 persone sono rimaste ferite e sono state trasportate in ospedale subito dopo l’atterraggio; a marzo 2023 una persona è morta a causa delle ferite riportate durante una turbolenza su un volo dal New Hampshire alla Virginia. E nello stesso mese diversi passeggeri in viaggio tra Austin a Francoforte sono stati ricoverati in dopo che il loro aereo è stato travolto da una forte turbolenza nei pressi di Dulles, in Virginia.. Start-ul made in Usa. Insomma con le turbolenze c’è poco da scherzare. Ma è possibile eliminarne o ridurne le conseguenze? Ci sta provando una start-up americana, Turbolence Solution, che ha messo a punto una tecnologia in grado di aiutare piloti, passeggeri e aeroplani ad attraversare una turbolenza senza danni.
Il sistema è tutto sommato semplice: quando l’aereo incontra una zona particolarmente burrascosa con forti raffiche di vento provenienti da direzioni diverse, modifica in tempo reale la geometria delle ali così da mantenere la stabilità. Una serie di sensori di pressione montati all’esterno dell’apparecchio recepisce forza e direzione delle correnti e aggiusta dinamicamente la posizione dei flap, del timone e i parametri di spinta dei motori. In questo modo il pilota può mantenere la rotta prevista ed evitare deviazioni, ritardi ed extraconsumi di carburante.. Ali intelligenti. Secondo l’azienda il sistema è in grado di ridurre dell’80% gli effetti delle turbolenze ed è particolarmente adatto ai piccoli aeroplani più sensibili alle correnti, ma può essere utilizzato anche sui grandi velivoli commerciali. La tecnologia è già stata sperimentata con successo su piccoli apparecchi da turismo: obiettivo dell’azienda è ora quello di proseguire le ricerche ed estenderne l’utilizzo per rendere i viaggi in aereo più confortevoli e sicuri..