5 Marzo 2024

La seconda giornata di Focus Live

Dopo la giornata di apertura, Focus Live 2023 entra nel vivo con la sua seconda giornata di esperienze, talk, incontri con scienziati e divulgatori.
A fare da apripista è l’astronauta Roberto Vittori che ci racconta come sta evolvendo l’esplorazione umana dello Spazio e come l’arrivo dei privati ha rivoluzionato la nostra presenza fuori dall’atmosfera. Poi due approfondimenti sul mondo animale: prima Donato Grasso, etologo dell’Università di Parma, si addentra nell’organizzazione sociale delle formiche, a seguire Lorenza Polistena svela come e quanto la convivenza con l’uomo abbiano influenzato il comportamento dei nostri compagni a quattro zampe.
Focus sulle neurotecnologie con Silvestro Micera, ingegnere Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, e Pietro Mortini, neurochirurgo Ospedale San Raffaele di Milano e, alle 12.
. Vincenzo Schettini, docente e divulgatore, star di TikTok con milioni di follower, alle 12.00 sarà sul main stage per fare una serie di esperimenti e raccontarci come è nato il suo ultimo libro: Ci vuole un fisico bestiale.
Chiuderanno la mattinata due “eventi spaziali”, Viaggiare nello spazio con le vele laser alle 12,45 con Maria Pelizzo (UniPd) e Buchi neri: dove il tempo si ferma, con Ilaria Lucrezia Rossi che racconta la sua passione per i buchi neri, le difficoltà di studio e il doppio standard di genere nelle discipline STEAM.
Alle ore 14 Filippo Bonaventura, astrofisico e divulgatore scientifico, ci racconta con ironia e humor i momenti salienti della storia dell’Universo dal Big Bang a Homo Sapiens. Gli alieni tra noi approfondisce invece l’impatto che hanno sull’ambiente molti animali (come granchi blu, nutrie, formiche di fuoco e insetti parassiti delle palme).
Alle ore 15 è il momento di Alessandro Vespignani, epidemiologo computazionale e direttore del Network Science Institute di Boston in Navigando la tempesta: la scienza in tempo di crisi cercherà di evidenziare modelli e metodologie efficaci.
Evento speciale alle ore 15 al Padiglione Ferroviario con Veni, vidi, vici: quante volte pensi all’Impero romano? per scoprire la vita quotidiana dei legionari pretoriani, reso possibile dal gruppo Praetoriani et Cives Romani Cohors II Praetoria, accompagnato dal divulgatore Gioal Canestrelli e con la collaborazione di Focus Storia.
Giochi di intelligenza alle ore 16 su rischi e opportunità nell’uso dell’Intelligenza Artificiale con il padre della filosofia dell’informazione Luciano Floridi, filosofo della Yale University (Usa). Si parla di ritmi circadiani e biotecnologie nell’incontro Che ora sei? Come capire se stai rispettando i tuoi orologi interiori previsto alle 16:45 e curato da Carolina Greco, ricercatrice dell’IRCCS Istituto Clinico Humanitas (in collaborazione con Humanitas University).
Alle ore 17 si gioca con il Cruciverba Volant ideato da Stefano Bartezzaghi: con la collaborazione della divulgatrice Linda Raimondo metteranno alla prova il pubblico di Focus Live.
L’analista finanziario Luca Dann in Pattume! spiega le illusioni create da Bitcoin e cryptovalute mentre alle ore 17:20 omaggio al più grande scienziato italiano del Rinascimento: La nuova visione di Galileo raccontata dallo storico della scienza Franco Giudice.
Nell’incontro delle ore 18, Prodotti sotto stress mostra le ispezioni e i test di laboratorio più curiosi cui vengono sottoposti oggetti di uso quotidiano come sedie, zaini, asciugacapelli ma anche parchi gioco, ascensori, aerei, satelliti, dispositivi medici, cibo e stoviglie.
Benvenuti nello strano mondo del Placebo, sempre alle ore 18, esplora invece i positivi effetti psicologici sui pazienti di queste terapie.
Per gli appassionati di arte imperdibile La visione di Frida Kahlo, l’appuntamento delle ore 19 con la divulgatrice Benedetta Colombo (profilo Benedetta Artefacile). La giornata si conclude alle ore 19:20 con Toccare con mano. La storia di Myki, un innovativo progetto dell’istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna.. L’edizione 2023 di Focus Live, il nostro festival della divulgazione scientifica, vi aspetta dal 3 al 5 novembre 2023: tre giorni di eventi, incontri, spettacoli, laboratori ed esperienze per tutte le età e per tutti i gusti al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia di Milano.
Il tema che fa da filo conduttore in questa edizione è “Visioni”. A raccontare il bello della scienza di oggi, anticipando cosa ci riserva il futuro, ci saranno esperti, scienziati e divulgatori che si divideranno su tre palchi.: quello principale, il Main Stage (le cui conferenze saranno trasmesse tutte in streaming in questa pagina e sul nostro canale YouTube), lo Speakers’ corner (ospitato su una replica di una caravella, nel quale il relatore è a diretto contatto con il pubblico) e il Creators’ corner (dedicato ai divulgatori che comunicano scienza, ambiente, arte ed economia sui social network).
L’ingresso a Focus Live, ospitato dal Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, è gratuito, su prenotazione e fino a esaurimento posti.
Ogni giornata sarà divisa in due turni: mattino (10-14) e pomeriggio (14-20). Chi desidera rimanere tutto il giorno può naturalmente prenotare i biglietti per entrambe le mezze giornate.. Focus Live non è soltanto una serie di talk con scienziati, ricercatori, astronauti e divulgatori. È anche l’occasione per toccare con mano la ricerca scientifica attraverso laboratori, esperienze interattive e incontri a tu per tu con i ricercatori. Nell’experience area di Focus Live troverete numerose esperienze e laboratori.
Animaloidi – Nello stand dell’istituto Italiano di Tecnologia potrete giocare a Twister con HyQ Real1, un robot quadrupede. E attenti al cane-robot. Ce n’è uno a guardia dello stand.
Robo Leonardo da Vinci – Mettetevi in fila: una mano robotica della scuola Superiore Sant’Anna vi farà un ritratto.
Into the Body – Viaggio all’interno del nostro corpo con le attrezzature avveniristiche di Humanitas University.
L’accademia dei paleoartisti – Un laboratorio di “arte preistorica” per imparare a dipingere usando le tecniche e i materiali impiegati da uomini e donne del Paleolitico e per realizzare una collana di conchiglie come quelle indossate dai nostri antenati.
Siamo tutti astronauti – Un metaverso spaziale per viaggiare in gruppo alla scoperta del Sistema Solare realizzato da Shake Srl.
Lombrichi spaziali – Come i lombrichi potrebbero rendere il suolo lunare fertile e simile al suolo terrestre per la crescita di piante e produrre così cibo fresco per gli astronauti, secondo uno studio della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa
Visioni spaziali – I visitatori potranno sperimentare un’immersione virtuale all’interno di habitat lunari in cui vivranno e lavoreranno i primi astronauti e di stazioni spaziali commerciali come Orbital Reef progettate per l’intrattenimento a gravità ridotta.
Previsioni per tempo – Come l’Intelligenza Artificiale permette di avere previsioni del tempo immediate. Un sistema progettato da Fondazione Bruno Kessler.
Sotto Stress – Tutti gli oggetti prima di essere venduti o utilizzati devono superare ispezioni e severi test di laboratorio in cui vengono caricati, strappati, congelati… Grazie a TÜV SÜD vi mostriamo le “torture” più curiose.
Diverso da chi? – Il laboratorio di Fondazione Airc per conoscere il Dna.
Virtual World – Una serie di esperienze realizzate dal JRC. Potrete volare e vedere il mondo come un’ape; scoprire come cambia il mondo se tutti inquinassero meno; e mettere alla prova l’Intelligenza Artificiale.
Realtà Virtuale in sanità nuovi strumenti digitali della Fondazione Bruno Kessler per la riabilitazione delle abilità cognitive e la promozione del benessere psicologico delle persone.
Toccare con mano – La scuola superiore Sant’Anna di Pisa ci svela come si sviluppa una protesi super innovativa.
Le esperienze virtuali di Way Experience che ti permettono di muoverti nel tempo.
Il quiz corner per metterti alla prova e scoprire quanto ne sai in vari campi del sapere.
La redazione di Focus e Focus Storia, dove poter conoscere i giornalisti che vi lavorano, scoprire come si lavora alla realizzazione di un numero e, perché no: fare un abbonamento a un prezzo super conveniente.
I laboratori e le visite guidate ai padiglioni del Museo della Scienza e Tecnologia.
E molto altro ancora..

 Il prof (e la fisica) che ci piace, lo spazio e gli antichi Romani nel programma della seconda giornata di Focus Live 2023. Dopo la giornata di apertura, Focus Live 2023 entra nel vivo con la sua seconda giornata di esperienze, talk, incontri con scienziati e divulgatori.
A fare da apripista è l’astronauta Roberto Vittori che ci racconta come sta evolvendo l’esplorazione umana dello Spazio e come l’arrivo dei privati ha rivoluzionato la nostra presenza fuori dall’atmosfera. Poi due approfondimenti sul mondo animale: prima Donato Grasso, etologo dell’Università di Parma, si addentra nell’organizzazione sociale delle formiche, a seguire Lorenza Polistena svela come e quanto la convivenza con l’uomo abbiano influenzato il comportamento dei nostri compagni a quattro zampe.
Focus sulle neurotecnologie con Silvestro Micera, ingegnere Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, e Pietro Mortini, neurochirurgo Ospedale San Raffaele di Milano e, alle 12.
. Vincenzo Schettini, docente e divulgatore, star di TikTok con milioni di follower, alle 12.00 sarà sul main stage per fare una serie di esperimenti e raccontarci come è nato il suo ultimo libro: Ci vuole un fisico bestiale.
Chiuderanno la mattinata due “eventi spaziali”, Viaggiare nello spazio con le vele laser alle 12,45 con Maria Pelizzo (UniPd) e Buchi neri: dove il tempo si ferma, con Ilaria Lucrezia Rossi che racconta la sua passione per i buchi neri, le difficoltà di studio e il doppio standard di genere nelle discipline STEAM.
Alle ore 14 Filippo Bonaventura, astrofisico e divulgatore scientifico, ci racconta con ironia e humor i momenti salienti della storia dell’Universo dal Big Bang a Homo Sapiens. Gli alieni tra noi approfondisce invece l’impatto che hanno sull’ambiente molti animali (come granchi blu, nutrie, formiche di fuoco e insetti parassiti delle palme).
Alle ore 15 è il momento di Alessandro Vespignani, epidemiologo computazionale e direttore del Network Science Institute di Boston in Navigando la tempesta: la scienza in tempo di crisi cercherà di evidenziare modelli e metodologie efficaci.
Evento speciale alle ore 15 al Padiglione Ferroviario con Veni, vidi, vici: quante volte pensi all’Impero romano? per scoprire la vita quotidiana dei legionari pretoriani, reso possibile dal gruppo Praetoriani et Cives Romani Cohors II Praetoria, accompagnato dal divulgatore Gioal Canestrelli e con la collaborazione di Focus Storia.
Giochi di intelligenza alle ore 16 su rischi e opportunità nell’uso dell’Intelligenza Artificiale con il padre della filosofia dell’informazione Luciano Floridi, filosofo della Yale University (Usa). Si parla di ritmi circadiani e biotecnologie nell’incontro Che ora sei? Come capire se stai rispettando i tuoi orologi interiori previsto alle 16:45 e curato da Carolina Greco, ricercatrice dell’IRCCS Istituto Clinico Humanitas (in collaborazione con Humanitas University).
Alle ore 17 si gioca con il Cruciverba Volant ideato da Stefano Bartezzaghi: con la collaborazione della divulgatrice Linda Raimondo metteranno alla prova il pubblico di Focus Live.
L’analista finanziario Luca Dann in Pattume! spiega le illusioni create da Bitcoin e cryptovalute mentre alle ore 17:20 omaggio al più grande scienziato italiano del Rinascimento: La nuova visione di Galileo raccontata dallo storico della scienza Franco Giudice.
Nell’incontro delle ore 18, Prodotti sotto stress mostra le ispezioni e i test di laboratorio più curiosi cui vengono sottoposti oggetti di uso quotidiano come sedie, zaini, asciugacapelli ma anche parchi gioco, ascensori, aerei, satelliti, dispositivi medici, cibo e stoviglie.
Benvenuti nello strano mondo del Placebo, sempre alle ore 18, esplora invece i positivi effetti psicologici sui pazienti di queste terapie.
Per gli appassionati di arte imperdibile La visione di Frida Kahlo, l’appuntamento delle ore 19 con la divulgatrice Benedetta Colombo (profilo Benedetta Artefacile). La giornata si conclude alle ore 19:20 con Toccare con mano. La storia di Myki, un innovativo progetto dell’istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna.. L’edizione 2023 di Focus Live, il nostro festival della divulgazione scientifica, vi aspetta dal 3 al 5 novembre 2023: tre giorni di eventi, incontri, spettacoli, laboratori ed esperienze per tutte le età e per tutti i gusti al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia di Milano.
Il tema che fa da filo conduttore in questa edizione è “Visioni”. A raccontare il bello della scienza di oggi, anticipando cosa ci riserva il futuro, ci saranno esperti, scienziati e divulgatori che si divideranno su tre palchi.: quello principale, il Main Stage (le cui conferenze saranno trasmesse tutte in streaming in questa pagina e sul nostro canale YouTube), lo Speakers’ corner (ospitato su una replica di una caravella, nel quale il relatore è a diretto contatto con il pubblico) e il Creators’ corner (dedicato ai divulgatori che comunicano scienza, ambiente, arte ed economia sui social network).
L’ingresso a Focus Live, ospitato dal Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, è gratuito, su prenotazione e fino a esaurimento posti.
Ogni giornata sarà divisa in due turni: mattino (10-14) e pomeriggio (14-20). Chi desidera rimanere tutto il giorno può naturalmente prenotare i biglietti per entrambe le mezze giornate.. Focus Live non è soltanto una serie di talk con scienziati, ricercatori, astronauti e divulgatori. È anche l’occasione per toccare con mano la ricerca scientifica attraverso laboratori, esperienze interattive e incontri a tu per tu con i ricercatori. Nell’experience area di Focus Live troverete numerose esperienze e laboratori.
Animaloidi – Nello stand dell’istituto Italiano di Tecnologia potrete giocare a Twister con HyQ Real1, un robot quadrupede. E attenti al cane-robot. Ce n’è uno a guardia dello stand.
Robo Leonardo da Vinci – Mettetevi in fila: una mano robotica della scuola Superiore Sant’Anna vi farà un ritratto.
Into the Body – Viaggio all’interno del nostro corpo con le attrezzature avveniristiche di Humanitas University.
L’accademia dei paleoartisti – Un laboratorio di “arte preistorica” per imparare a dipingere usando le tecniche e i materiali impiegati da uomini e donne del Paleolitico e per realizzare una collana di conchiglie come quelle indossate dai nostri antenati.
Siamo tutti astronauti – Un metaverso spaziale per viaggiare in gruppo alla scoperta del Sistema Solare realizzato da Shake Srl.
Lombrichi spaziali – Come i lombrichi potrebbero rendere il suolo lunare fertile e simile al suolo terrestre per la crescita di piante e produrre così cibo fresco per gli astronauti, secondo uno studio della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa
Visioni spaziali – I visitatori potranno sperimentare un’immersione virtuale all’interno di habitat lunari in cui vivranno e lavoreranno i primi astronauti e di stazioni spaziali commerciali come Orbital Reef progettate per l’intrattenimento a gravità ridotta.
Previsioni per tempo – Come l’Intelligenza Artificiale permette di avere previsioni del tempo immediate. Un sistema progettato da Fondazione Bruno Kessler.
Sotto Stress – Tutti gli oggetti prima di essere venduti o utilizzati devono superare ispezioni e severi test di laboratorio in cui vengono caricati, strappati, congelati… Grazie a TÜV SÜD vi mostriamo le “torture” più curiose.
Diverso da chi? – Il laboratorio di Fondazione Airc per conoscere il Dna.
Virtual World – Una serie di esperienze realizzate dal JRC. Potrete volare e vedere il mondo come un’ape; scoprire come cambia il mondo se tutti inquinassero meno; e mettere alla prova l’Intelligenza Artificiale.
Realtà Virtuale in sanità nuovi strumenti digitali della Fondazione Bruno Kessler per la riabilitazione delle abilità cognitive e la promozione del benessere psicologico delle persone.
Toccare con mano – La scuola superiore Sant’Anna di Pisa ci svela come si sviluppa una protesi super innovativa.
Le esperienze virtuali di Way Experience che ti permettono di muoverti nel tempo.
Il quiz corner per metterti alla prova e scoprire quanto ne sai in vari campi del sapere.
La redazione di Focus e Focus Storia, dove poter conoscere i giornalisti che vi lavorano, scoprire come si lavora alla realizzazione di un numero e, perché no: fare un abbonamento a un prezzo super conveniente.
I laboratori e le visite guidate ai padiglioni del Museo della Scienza e Tecnologia.
E molto altro ancora..