5 Marzo 2024

IA arriva nel mondo dei videogiochi: ricrea la voce di un doppiatore deceduto per poterla riutilizzare ancora

  

Nel mondo dei videogiochi arriva l’IA che ricrea la voce di un doppiatore deceduto per poterla riutilizzare ancora una volta: ecco le novità.

Negli ultimi anni il mondo della tecnologia è stato rivoluzionato dall’arrivo dell’intelligenza artificiale che si sta ambientando in molti altri settori. C’è chi manifesta perplessità e chi non vede l’ora di vederla all’opera. È in questo contesto che ora sbarcherà nel mondo dei videogiochi.

Un doppiatore è stato riportato in via con l’IA – computer-idea.it

Il dibattito sull’uso dell’intelligenza artificiale è sempre più aperto e acceso, assumendo anche dei toni polemici e aspri, soprattutto per quanto riguarda i settori dell’intrattenimento. Tuttavia, la tecnologia può essere anche usata per portare dei messaggi positivi e importanti. È proprio il caso dell‘IA associata ai videogiochi la quale è stata scelta per riportare in vita la voce di un doppiatore. La decisione del team CD Projekt Red ha spiazzato i fan che non vedono l’ora di assistere a questo “miracolo” tecnologico.

IA nei videogiochi: la scelta di CD Projekt Red ripotta in vita il doppiatore

Dopo aver ricevuto i consensi della famiglia, il team CD Projekt Red, creatore della saga di The Witcher, ha deciso di far rivivere uno dei suoi migliori doppiatori nell’attesa espansione Phantom Liberty del gioco di ruolo Cyberpunk 2077. Questa decisione consacra definitivamente l’IA all’interno dei videogiochi, ponendo le basi sempre più solide per il futuro.

Il team CD Projekt Red ha usato l’IA (Twitter/X @ICAGames) – computer-idea.t

Il team si è messo al lavoro ed ha usato l’intelligenza artificiale per ricreare la voce di Miłogost Reczek, il doppiatore venuto a mancare nel 2021. Le linee vocali sono state riprodotte da un algoritmo per la versione in lingua polacca (quella del doppiatore) di Phantom Liberty. Il team, dopo aver rivelato di aver ricevuto il consenso della famiglia di Reczek per fare questo lavoro, ha ammesso di aver pensato di sostituire il doppiatore, ma poi alla fine non lo hanno fatto.

Il direttore della localizzazione di CD Projekt Red, Mikołaj Szwed, ha spiegato che, seppure ci hanno pensato, hanno deciso di scartare l’ipotesi di registrare le battute di Reczek nel gioco originale e quindi cambiare doppiatore. Szwed ha spiegato che il doppiatore polacco era uno dei migliori all’interno del gruppo e che è stata fantastica l’interpretazione nel gioco del medico Viktor Vektor.

In pratica, CD Projekt Red ha chiamato un nuovo doppiatore per recitare le nuove battute per il ruolo e poi usare in seguito un software di clonazione vocale Respeecher, che si trova in Ucraina, per creare un algoritmo in grado di alterare i dialoghi dei personaggi e adattarli poi alla voce di Reczek. In questo modo hanno potuto mantenere inalterato il lavoro fatto in passato dal doppiatore.

L’articolo IA arriva nel mondo dei videogiochi: ricrea la voce di un doppiatore deceduto per poterla riutilizzare ancora sembra essere il primo su Computer Idea.